Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy cliccando qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
  • Sei in LOCALITA' / localita'
  • Capugnano

    (localita' a Porretta Terme)
    Capugnano

    Contatto: I.A.T. Alto Reno Terme
    Piazza Libertą, 11 40046 Porretta Terme, Comune di Alto Reno Terme BO
    Tel. 0534 521103 Fax 0534/24440
    iat@comune.altorenoterme.bo.it   www.discoveraltorenoterme.it  
    Come arrivare: Dista da Porretta Terme Km 3. Facilmente raggiungibile in autobus.


    Oggi è una piccola frazione del Comune di Alto Reno Terme, sulla strada che collega Porretta Terme con Castelluccio, ma fino al ' 500 fu un centro molto importante.
    Mentre Porretta fu di dominio romano, Capugnano per circa un secolo resistette, sconfiggendo due legioni romane e attaccando molte città colonizzate. In periodo longobardo fu terra di traffici e di confine, ebbe frequenti contatti con i Crociati, con il mondo guelfo e ghibellino e con i maggiori Comuni. Testimonianze della sua storia ci pervengono dai monumenti che sono giunti fino a noi, primo fra tutti la Chiesa di San Michele. Diede i natali al padre di Guglielmo Marconi ed anche al goffo pittore Giovannino, passato alla storia per le crudeli beffe subite dai carracci. In località Olmo resistono antichi caseggiati rurali del Cinquecento, ora rimaneggiati, ma che conservano alcuni originali elementi architettonici. Più che una frazione Capugnano è un piccolo complesso di case sparse nel verde, e tutto intorno le cime dei monti che gli fanno corona.

    Altitudine m. 500


  • Informazioni a cura della Redazione dell'Appennino Bolognese
    Ultimo aggiornamento: 06/06/19     (NewsID: 20183)
segnaliamo