Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy cliccando qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
  • Sei in Lizzano In Belvedere / LOCALITA' / localita'
  • Poggiolforato

    (localita' a Lizzano In Belvedere)
    Poggiolforato

    Contatto: IAT Lizzano in Belvedere 0534/51052 - IAT Vidiciatico 0534/53159
    40049 POGGIOLFORATO BO
    Tel. 0534/51052 - 0534/53159
    iat.vidiciatico@comune.lizzano.bo.it , iat.lizzano@comune.lizzano.bo.it   www.cornoallescale.net  
    Come arrivare: Da Lizzano proseguire per Vidiciatico, poi seguire le indicazioni per La Cà, distante 2 Km da Vidiciatico. Da qui girare all'incrocio a destra seguendo le indicazioni per Poggiolforato, raggiungibile in altri 3 Km.


    A poco più di un chilometro da La Cà si trova Poggiolforato, il cui nome significa "monte forato" e si riferisce al canale che il senato bolognese vi fece costruire, presumibilmente nel 1333, per trasportare il legname da costruzione direttamente a Bologna.
    I tetti in lastre di arenaria, le sculture che ingentiliscono le costruzioni, i comignoli tondi e anch'essi spesso sormontati da figure, tipici dell'alta valle del Dardagna, rappresentano una preziosa testimonianza dell'architettura appenninica. Sempre a Poggiolforato si trova anche il Museo Etnografico della Cultura Montanara con circa 2.000 oggetti esposti in 5 sezioni (castagno, artigianato, pastorizia, religione, tessitura). A fianco del museo è possibile visitare inoltre la casa delle "Catinelle", con arredi originali risalenti al XIX secolo.
    A pochi metri dalla fontana, posta al centro del paese, un agevole sentiero porta al Mulino del Capo, splendido esempio ancora intatto dell'architettura industriale montanara.

    Altitudine m. 863


  • Informazioni a cura della Redazione dell'Appennino Bolognese
    Ultimo aggiornamento: 23/08/17     (NewsID: 25009)
segnaliamo