Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy cliccando qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
  • Sei in Marzabotto / LOCALITA' / localita'
  • Luminasio

    (localita' a Marzabotto)
    Luminasio

    Contatto: Municipio di Marzabotto
    Piazza XX Settembre, 1 40043 Marzabotto BO
    Tel. 051 6780511 Fax 051 931350
    Urp@comune.marzabotto.bo.it   www.comune.marzabotto.bo.it  
    Come arrivare: Luminasio è raggiungibile da Bologna percorrendo la Strada Statale 64 "Porrettana" fino a Marzabotto e salendo lungo la Strada Comunale.


    Luminasio è un piccolo borgo che dista pochi chilometri da Marzabotto, con la chiesa dedicata a Santa Maria Assunta, nota fin dal 1378 come Santa Maria delle Banzole.
    Nei pressi di Luminasio si trovano diversi nuclei di particolare pregio architettonico, fra questi il nucleo medioevaledi Rio, uno fra i più interessanti esempi di edilizia fortificata della montagna. Conserva una torre cinquecentesca pressoché intatta con porta d'ingresso al primo piano, che reca incisa la data di costruzione ed una croce scolpita in rilievo. Su un'altro architrave è leggibile la scritta "addì 21 de.... 1518". Particolarmente elegante il cornicione sottogronda del tetto con resti di decorazioni pittoriche geometriche. Sull'adiacente edificio, che risulta essere più antico, è riportata la scritta "fe polo 1463". Il nucleo di Ca' Zanetti, risalente al XV secolo, di eccezionale valore artistico con diversi architravi scolpiti. In uno di questi è ricordato il committente e l'anno di costruzione dell'edificio: "Agustino fe fare del 1512". Assai bizzarra l'incisione, che troviamo su un'altro portale, realizzata mescolando assieme cifre arabe e romane, così al posto del 1500 troviamo uno stranissimo "IVOO'. In un'altro edificio è presente un balchio con architrave decorato a rilievo secondo la ben nota simbologia comacina, ed inoltre una torre trecentesca con finestra monolitica ad arco a sesto acuto decorato. Il piccolo nucleo di Frascarolo, con edifici del XV secolo, ancora in parte ben conservati, caratterizzati da una finestra tamponata sulla quale sono scolpite a bassorilievo una stella a sei punte, un quarto di luna ed una mano con l'indice ed il pollice aperti. Infine l'edificio rurale di Ca' Amadesi dove troviamo un'architrave decorata con rosa comacina e data 1501 e una finestra scolpita con il nome del committente "Amadesio di Amadesi F.F.".

    Altitudine m. 400


  • Informazioni a cura della Redazione dell'Appennino Bolognese
    Ultimo aggiornamento: 25/01/15     (NewsID: 5506)
segnaliamo