Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy cliccando qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
  • Sei in Bazzano / SCOPRI IL TERRITORIO / ARTE E CULTURA / chiese, pievi, battisteri
  • Chiesa di Santo Stefano

    (chiese, pievi, battisteri a Bazzano)

    Contatto: 051/831231 Parrocchia di Bazzano
    Via Contessa Matilde 40053 Bazzano BO
    Tel. 051/831231
    www.comune.bazzano.bo.it/s-stefano  
    Come arrivare: Facile accessibilità dalla SP 569 seguire le indicazioni ROCCA MUSEO; dotata di parcheggio.
    Periodo apertura: Annuale
    Gratuità: Gratuito


    Se non si può escludere un'origine bizantina della chiesa, essa è menzionata per la prima volta nel 789; all'edificio di questo periodo risale probabilmente il reperto più antico attualmente conservato, un probabile frammento del portale in pietra d'impronta longobarda o carolingia. E' invece conservato nella Rocca un capitello attribuito al periodo romanico.
    L?attuale edificio è stato più e più volte modificato (la facciata è stata ricostruita dopo i bombardamenti dell?autunno ?44). Originariamente la chiesa aveva un impianto a navata unica ed un orientamento opposto a quello odierno, con l?abside collocata dove oggi si trova l?entrata; tale assetto fu mutato nel corso dei secoli XVI e XVII nell?ambito della ristrutturazione della complesso della Rocca. Il campanile, recentemente restaurato, è del XVIII secolo.
    All?interno, pregevoli opere quali il Santo Stefano di Simone Cantarini, all?altare; alcune tele di Gaetano Gandolfi, che fu autore anche di alcune telle della bella Via Crucis, opere di Crespi, di Alessandro Calvi e altri autori (Morte di San Giuseppe; Santa Lucia) e una bella scultura lignea raffigurante la Madonna della Pace. La chiesa è sede arcipretale.


  • Informazioni a cura della Redazione dell'Appennino Bolognese
    Ultimo aggiornamento: 09/03/15     (NewsID: 10237)
segnaliamo