Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy cliccando qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
  • Sei in SCOPRI IL TERRITORIO / ITINERARI E VISITE / itinerari naturalistici
  • Le Cascate del Dardagna e il Santuario di Madonna dell'Acero

    (itinerari naturalistici a Lizzano In Belvedere)
    Le Cascate del Dardagna e il Santuario di Madonna dell'Acero

    Contatto: IAT Lizzano in Belvedere 0534/51052 - IAT Vidiciatico 0534/53159
    40042 LIZZANO IN BELVEDERE BO
    Tel. 0534/51052 - 0534/53159 Fax 0534/51052 - 0534/53159
    iat.vidiciatico@comune.lizzano.bo.it , iat.lizzano@comune.lizzano.bo.it   http://www.parcocornoallescale.it/  
    Come arrivare: Dal Centro Visita di Pian d'Ivo in prossimità di Madonna dell'Acero


    Nel territorio del Parco Corno alle Scale sono segnalati numerosi itinerari grazie alla rete sentieristica del CAI, e il Parco stesso dispone di un gruppo di guide esperte che vi accompagneranno alla scoperta del nostro meraviglioso territorio
    E' un itinerario ad anello, breve e adatto a tutti i visitatori, che partendo dal centro visita conduce in un paio d'ore alla scoperta di una delle più celebri emergenze del parco, mostrando aspetti geomorfologici, vegetazionali e storici caratteristici della montagna appenninica. Da Pian d'Ivo (1190 m), passando per Case Pasquali, si scende attraverso il bosco al Dardagna (1050 m), risalendone il corso fino a incontrare la suggestiva serie di salti che il torrente compie all'ombra della faggeta. Un ripido sentiero, dotato in più punti di staccionate e di protezione, permette di salire a la to delle cascate seguendone l'intero sviluppo. Dalle cascate una strada forestale torna verso Madonna dell'Acero tra rimboschimenti di abeti bianchi e boschi di faggio, che in primavera si colorano di belle fioriture nemorali. Al termine dell'itinerario è possibile visitare il santuario di Madonna dell'acero, uno dei più noti della montagna bolognese.
    Sentieri CAI 331, 331A, 333, 331
    Canale Youtube del Parco del Corno alle Scale http://tinyurl.com/7auymf7 


  • Informazioni a cura della Redazione dell'Appennino Bolognese
    Ultimo aggiornamento: 11/02/15     (NewsID: 120031)
segnaliamo