Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy cliccando qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
  • Sei in Porretta Terme / SCOPRI IL TERRITORIO / ITINERARI E VISITE / trekking, escursionismo, sci alpinismo
  • Sentiero CAI 107

    (trekking, escursionismo, sci alpinismo a Porretta Terme)

    Contatto: IAT di Alto Reno Terme
    Piazza della Libertą, 11 40046 Porretta Terme, Comune di Alto Reno Terme BO
    Tel. 0534 521103 Fax 0534 24440
    iat@comune.altorenoterme.bo.it   www.discoveraltorenoterme.it  
    Come arrivare: Il percorso viene segnalato fin dal centro di Porretta.


    Il sentiero parte da Porretta Terme.Nel centro del paese ci sono le indicazioni apposte dalla locale Sezione CAI dell'Alto Appennino Bolognese che segnalano la direzione del percorso.
    Il percorso completo del sentiero 107 è:
    Porretta-Pallareda-Casa Ianni-Castelluccio-Prati del Piella-Pian dello Stellaio Si tratta di un sentiero di tipo escursionistico (necessari calzature ed equipaggiamento adeguati). Durata complessiva 4 ore e 30 min. Una variante è prendere, una volta arrivati a Castelluccio, in direzione Pennola e da qui proseguire per la strada carrabile che conduce fino allo splendido Santuario di Madonna del Faggio. Lungo la strada merita una visita il grazioso borgo di Tresana. Da Castelluccio a Madonna del faggio sono circa 5 Km, ed il percorso è molto agevole. Arrivati al santuario si può proseguire, seguendi il sentiero CAI 109, verso il Mulino della Squaglia, posto sul torrente Baricello, e quindi arrivare a Monteacuto delle Alpi, uno dei più bei borghi della montagna bolognese, arroccato in splendida posizione panoramica. Tempo di percorrenza dal santuario a Monteacuto poco più di 1 ora; sentiero per escursionisti.


  • Informazioni a cura della Redazione dell'Appennino Bolognese
    Ultimo aggiornamento: 14/11/18     (NewsID: 20017)
segnaliamo